Il sito utilizza cookie flash; utilizza anche cookie di tipo tecnico e di sessione, ma solo a carico dell'utente amministratore,unico ad aver accesso al pannello amministrativo LEGGI INFORMATIVA PRIVACY


Le brezze

Le brezze

Il calore specifico dell'acqua è notevolmente superiore a quello delle altre sostanze che compongono la superficie terrestre. Ciò vuol dire che, a parità di massa, l'acqua si riscalda molto più lentamente delle altre sostanze.
Ne deriva che, per una stessa variazione di temperatura, l'acqua assorbe o libera più colore di qualsiasi altra sostanza solida o liquida. Questo suo carattere porta in natura ad una notevole conseguenza: i terreni aridi (deserti, rocce, ecc.) si riscaldano molto più rapidamente delle località ricche di acqua (mari, laghi, zone ricche di vegetazione, ecc.); di riscontro gli stessi terreni si raffreddano molto più rapidamente. L'aria in prossimità di questi strati subisce lo stesso fenomeno. Questo fenomeno origina la brezza di mare e di terra e le brezze di monte e di valle.
Nel primo caso, durante il giorno, l'aria riscaldata in prossimità del suolo sale, producendo un minimo termico e generando una bassa pressione termica, e pertanto richiama aria più fredda dal mare (brezza di mare diurna); di notte il terreno si raffredda più rapidamente dell'acqua del mare e pertanto il fenomeno si inverte, con salita di aria più calda dal mare e richiamo di aria più fredda, e quindi con maggior densità, da terra (brezza di terra notturna).
Anche nelle valli montane avviene lo stesso fenomeno. Durante il giorno le cime dei monti, generalmente rocciosi o comunque aridi, si riscal¬dano più rapidamente del suolo a valle, ricco di vegetazione e quindi di acqua; si ha pertanto innalzamento di aria in corrispondenza delle vette dei monti con richiamo di aria da valle (brezza di valle o venti anabatici).
Di notte avviene il fenomeno inverso: raffreddamento repentino delle cime che determina una temperatura più alta verso valle «umida»; si ha in questo caso richiamo d'aria dalle cime (brezza di monte o venti catabatici).


Indietro

Bi-lab.it P.IVA 02053751000 - Copyright by GENOMEGA